lunedì 28 settembre 2015

WOODoo @Sacripante Art Gallery - Roma


 1 Ottobre - 22 Novembre 2015

Sacripante Art Gallery presenta



WOODoo
a cura di Martina Ronca
in collaborazione con Rossana Calbi e Giulia Piccioni


ITA.
Giovedì 1 ottobre 2015 la galleria Sacripante riapre con il progetto multiartistico WOODoo, un’idea poliedrica di Martina Ronca che si sviluppa in un intervento artistico tra il pubblico e gli artisti.


I principi di pensiero su cui si basa la magia si risolvono in due: primo, che il simile produce il simile, o che l’effetto rassomiglia alla causa; secondo, che le cose che siano state una volta a contatto, continuano ad agire l’una sull’altra, a distanza, dopo che il contatto fisico sia cessato. Il primo principio può chiamarsi legge di similarietà, il secondo, legge di contatto o contagio.*

La stagione artistica della Sacripante Gallery si apre con una sperimentazione: dalle 18.30 di giovedì 1 ottobre le opere d’arte realizzate da Marco About, Diavù, littlepoints… e Irene Rinaldi diventano i pezzi di un corpo da modificare, creare e ricreare.
L’oggetto artistico non è semplicemente in mostra, è uno strumento per spiegare la trasformazione che la performance di Gi Gio usa sul corpo della performer Lulu Gala.

WOODoo prende vita su un corpo reale. Dalle 18.30 del primo ottobre il racconto estetico sul legno diventa vivo sul corpo della performer, il pubblico è invitato a guardare e a giocare con la trasformazione. Utilizzando il tratto ideale dei quattro artisti in mostra il pubblico può creare un nuovo corpo e nuovi corpi.

Marco About, Diavù, littleponts… e Irene Rinaldi non si esprimono in un’opera d’arte a più mani, creano le basi di un atto performativo collettivo. Le tavole di legno del corpo di WOODoo sono gli strumenti a disposizione del pubblico che decide un corpo ibrido privo di decisionalità, che trova la sua spiegazione nella continua mutazione a cui viene sottoposto. Non esiste un’immagine a cui far riferimento, un principio o un modello a cui aderire o dover rispondere, ogni forma assunta dalla somma delle parti di WOODoo si spiega in quanto “esiste”.

Questo percorso prende forma grazie alla performance di Gi Gio che ispira il pubblico a farsi partecipe di un momento artistico, sporcandosi le mani, scomponendo e ricomponendo. Lulu Gala si mescola alle parti di WOODoo in modo da renderlo simile a sé. WOODoo prende vita e gli spettatori sono nuovamente protagonisti della creazione di una nuova estetica.

Le opere di Marco About, Diavù, littlepoints… e Irene Rinaldi diventeranno nuovi WOODoo su cui poter intervenire fino al 22 novembre 2015.

*Frazer, Il Ramo d’oro

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –


ENG.


Thursday 1st of October 2015 Sacripante Gallery re-opens its doors with WOODoo, a multi-artistic project conceived by Martina Ronca, which evolves in an artistic dialogue between public and artists.
The principles of thought on which magic is based are of two types: firsty, the similar produces the similar, the effect resembles its cause; secondly, things that have been in contact once, they keep acting on each others, on a distance, even when the fisical contact ceases.*
Sacripante Gallery artistic season begins with an experimentation. Thursday 1st of October at 6,30 pm, the artworks realised by  Marco About, Diavù, littlepoints… and Irene Rinaldi turn into pieces of a body ready to be manipulated.
In this sense, the art object is not only “on show”, but it is a medium to explore Gi Gio performance on the body of Lulu Gala.
WOODoo comes to life on a real body. From 6,30 pm of the 1st of October the aesthetics tale told on wood is recreated on the performer's body. The public is invited to look and see the transformation on a human being and also play with the wooden body shaped by the four artists.
Marco About, Diavù, littleponts… and Irene Rinaldi with their decomposable artworks set the stage for a collective performative act. WOODoo wooden tablets will be used by the public to create an hybrid body that changes itself over and over. An image, a model, or an ideal principle on which to refer, does not exist here. 

This journey starts with Gi Gio interactive performance which sees the public as a participant of the artistic moment, getting their hands dirty when composing and de-composing the body. LuLu Gala melt herself with parts of WOODoo wooden tablets and becomes the protagonist of a new aesthetics.

Marco About, Diavù, littlepoints… and Irene Rinaldi art pieces turn into WOODoo on which to intervene until 22 November 2015.
*Frazer, The Golden Bough: A Study in Magic and Religion


INFO:

via Panisperna 59, (Rione Monti) Roma,

Tel. +39 06 48903495 - +39 334 3450090 
info@sacripantegallery.it